Princeps ad honorem

– PRESIDENTE ONORARIO –

La nostra Associazione, durante i giorni che hanno preceduto la costituzione ufficiale, ha avuto l’onore di affidare una presidenza onoraria di alto profilo, e cioè allo scrittore statunitense Glenn Cooper.

Glenn, laureatosi col massimo dei voti in Archeologia ad Harvard, e successivamente in Medicina, è stato il presidente ed amministratore delegato della più importante industria di biotecnologie del Massachussets, e a dimostrazione della sua grande versatilità, è anche sceneggiatore e produttore cinematografico

Grazie al clamoroso successo del suo romanzo d’esordio “La biblioteca dei morti”, si è subito imposto anche come scrittore di successo in ambito internazionale, con traduzioni dei suoi romanzi in ventinove paesi.

Glenn è stato investito della presidenza onoraria per la sua enorme disponibilità e sensibilità alle tematiche culturali trattate nei progetti dell’ A.S.Be.Cu.So. Appena siamo entrati in contatto con lui, egli ha da subito preso a cuore la causa del castello longobardo che si erge sulla collina di Solofra, e con esso, le nostre idee e i nostri progetti rivolti ai beni culturali in difficoltà.

Nonostante non ci avesse mai visto di persona, ne avesse avuto la possibilità di interagire personalmente con i monumenti in questione, ci ha proposto un finanziamento per far nascere l’Associazione, che noi, colmi di gratitudine abbiamo accettato.

Col suo aiuto concreto e il suo appoggio morale dall’altra parte del mondo, ci siamo rafforzati divenendo testimonianza vivente che la volontà unita ad un sogno, può far raggiungere risultati davvero incredibili. Nei mesi che hanno seguito la nostra nascita, abbiamo inviato a Glenn una targa di riconoscimento, la tessera dell’Associazione e alcune foto degli inizi.

Ad oggi, Glenn rappresenta sempre il nostro mentore oltreoceano che costantemente chiede informazioni sugli sviluppi e sulle attività dell’Associazione, sostenendo le nostre cause e spronandoci a tenere duro per ottenere i risultati sperati per il territorio.

Abbiamo sempre nuovi impegni, nuovi progetti, nuove idee… e questo anche e soprattutto grazie a Glenn Cooper, un esempio per tutti, specie per le istituzioni!